La pieve di Gemona è una delle 24 foranie della diocesi di Udine.

Sulla storia delle antiche pievi si è consolidata una delle scelte già tracciate nel Sinodo diocesano udinese (1983-1988) che indicò la forania come luogo di programmazione pastorale. La nostra forania è composta dall’insieme delle parrocchie di: Gemona, Artegna, Montenars, Campolessi, Osoppo, Ospedaletto, Trasaghis, Peonis, Braulins, Alesso, Avasinis, Bordano, Interneppo, Venzone, Pioverno, Portis e Carnia, che fanno parte di un territorio più o meno omogeneo, con un numero di abitanti adeguato alle altre foranie.
Alla guida della nostra forania c’è il vicario foraneo, attualmente monsignor Valentino Costante. Del consiglio foraniale fanno parte tutti i sacerdoti della forania, i rappresentanti dei religiosi e delle religiose, i direttori dei consigli pastorali delle singole parrocchie, i referenti foraniali d’ambito pastorale (Catechesi, Liturgia, Carità, Giovani, Famiglia, Comunicazione). Ad esso è affidato il compito, secondo le esigenze territoriali, di progettare un percorso pastorale secondo le direttive della diocesi, coordinare le iniziative interparrocchiali, con spirito di comunione, aprendosi ulteriormente al dialogo, alla collaborazione e condivisione di risorse e di esperienze.
Attualmente la forania di Gemona sta completando il progetto iniziato, durante l’ottobre missionario, con due incontri di preghiera comunitaria (a Venzone e a Montenars) e due spettacoli interattivi, per conoscere le realtà missionarie sostenute dalle parrocchie della forania.

Sono in programma:

- per la conclusione dell’anno della fede, due incontri sul tema “Aspetto la risurrezione dei morti…”, martedì 12 novembre e martedì 19 novembre. Relatore: don Federico Grosso;

- il corso di preparazione alla cresima per gli adulti: primo incontro il 16 novembre, dalle 17.00 alle 18.00, presso la canonica di Gemona (sita in via Bini 33);

- la giornata per la Caritas foraniale, domenica 1 dicembre;

- Incontri di formazione liturgica, tenuti dal diacono Andrea Venturini per tutti coloro che in forania si sentono corresponsabili della propria chiesa, perché non si chiudano le chiese delle borgate e dei paesi più piccoli, e per ritrovare l’antico utilizzo, come luogo di preghiera. La proposta in due tempi, alle 20.30: mercoledì 22 e 29 gennaio, mercoledì 12 e 19 febbraio;

- il corso di preparazione al matrimonio, dal mese di gennaio 2014 presso il centro Salcons di Gemona;

- per l’Anno della Speranza, don Federico Grosso terrà una serie di riflessioni sulla Chiesa “…una, santa, cattolica, apostolica...” in 4 incontri: ad Artegna il 12 marzo; ad Alesso il 19 marzo; a Venzone il 26 marzo; a Gemona il 2 aprile, sempre alle 20.30.